Dott. GIACOMO VOLPE
Chirurgo Plastico ed Estetico a Bari
Addominoplastica
Chirurgia estetica

ADDOMINOPLASTICA

L’addominoplastica è l’intervento mediante al quale vengono rimossi la cute ed il grasso in eccesso della regione addominale. Il solo eccesso di grasso (senza lassità ed eccesso di cute) non è indicazione chirurgica corretta per questo intervento mentre il solo o prevalente eccesso di cute può essere corretto mediante questa procedura . In anestesia generale si esegue una incisione orizzontale sovrapubica che si estende lateralmente verso i fianchi in modo variabile a seconda della quantità di tessuto da asportare. Pelle e grasso vengono quindi scollati dal piano muscolare sottostante che, in caso di spostamento degli stessi dalla linea media, possono essere suturati tra loro. Eventuali ernie ombelicali possono quindi essere ridotte. Lo scollamento si estende sino all’ombelico ( o poco oltre) per piccoli eccessi tissutali sovrapubici (miniaddominoplastica) mentre raggiunge il margine costale inferiore per eccessi tissutali maggiori (addominoplastica). Il lembo così scollato è quindi spostato inferiormente ed i tessuti in eccesso vengono asportati. Nei casi di addominoplastiche maggiori la cicatrice ombelicale viene spostata e posizionata più in alto. L’incisione cutanea è quindi suturata. L’intervento non ha lo scopo di ridurre il peso corporeo ma deve sempre essere eseguito quando questo è stabile da tempo.

  • TIPO DI INTERVENTO
    Intervento chirurgico
  • CONSENSO INFORMATO DA FIRMARE
  • DURATA DI OGNI SEDUTA
    1 – 2 ore
  • NUMERO DI SEDUTE
    1
  • DISTANZA TRA LE SEDUTE
  • FORME DI ANESTESIA
    Generale
  • EFFETTI COLLATERALI (ANCHE TEMPORANEI)
    Dolore ed edema per qualche giorno ben controllabili mediante terapia farmacologica. Al termine dell’intervento sono lasciati in sede dei drenaggi che vengono rimossi 24-48 ore dopo l’intervento. I possibili rischi sono ematoma (accumulo di sangue che solo raramente richiede l’evacuazione chirurgica), sieroma (accumulo di siero che solo raramente richiede l’evacuazione chirurgica). Necrosi cutanea: può verificarsi, anche se di rado, dopo interventi cospicui e in soggetti forti fumatori. Richiede medicazioni quotidiane ed esita in cicatrici di scarsa qualità. Liponecrosi: colliquazione del tessuto adiposo sottocutaneo che tende a fuoriuscire in forma di liquido giallastro oleoso. Esita in avvallamenti della superficie. Infezioni: molto rare e controllabili con terapia farmacologica. Cicatrici patologiche o cheloidee.
  • PRECAUZIONI DA SEGUIRE PRIMA DEI TRATTAMENTI
    Sospensione di farmaci anticoagulanti o antiaggreganti almeno 4 giorni prima dell’intervento; sospensione del fumo.
  • PRECAUZIONI DA SEGUIRE DOPO I TRATTAMENTI
    Evitare attività fisica intensa (anche sessuale) nelle 2 settimane dopo l’intervento, evitare l’esposizione alla luce solare, calzare una guaina contenitiva per 2-4 settimane dopo l’intervento.
 

Prenota

Compila il modulo per la tua richiesta. Sarai prontamente contattato.
I campi con * sono obbligatori

* Utilizzando questo modulo accetti al salvataggio e all'utilizzo dei tuoi dati su questo sito, in base alla normativa GDPR. Policy Privacy